Salta al contenuto principale Salta alla navigazione principale Salta al piè di pagina

Collegio didattico

Il CDM gestisce le attività formative dei corsi di laurea triennale (L-35 ) e magistrale (LM-40) in Matematica e gli adempimenti necessari ai percorsi di carriera degli studenti; a tal fine avanza richieste al Consiglio di Dipartimento.

Che cosa fa

Nel rispetto delle norme di costituzione e operatività si occupa di:

  • suggerire eventuali revisioni degli ordinamenti e dei regolamenti didattici;
  • formulare proposte di organizzazione della didattica e di attività di supporto;
  • fornire indicazioni sulla programmazione annuale dell’offerta formativa e della predisposizione dei manifesti degli studi;
  • raccogliere le esigenze didattiche degli insegnamenti e delle altre attività formative, formulando proposte ai fini della loro copertura e dell’adozione di miglioramenti;
  • applicare i piani didattici e coordinare i contenuti degli insegnamenti e delle altre attività formative e sovrintendere al loro svolgimento, garantendone la coerenza e il livello qualitativo rispetto agli obiettivi formativi
  • organizzare lo svolgimento delle prove non selettive di verifica della preparazione iniziale degli studenti immatricolati ai corsi di laurea, indirizzando coloro che presentano lacune formative ad apposite attività di recupero e coordinandone la realizzazione;
  • verificare il possesso, da parte dei candidati all’iscrizione ai corsi di laurea magistrale, degli specifici requisiti curriculari, e l’accertamento dell’adeguatezza della loro preparazione personale;
  • definire la composizione delle commissioni per gli esami di profitto degli insegnamenti e delle commissioni preposte allo svolgimento delle prove finali dei corsi di laurea e alla valutazione delle tesi di laurea magistrale;
  • esaminare e approvare i piani di studio individuali degli studenti, i programmi da svolgere all’estero e le richieste di riconoscimento di crediti formativi;

Come opera

Secondo quanto definito nell'art 19 del regolamento di Dipartimento, Le proposte del CDM devono essere di norma approvate dal CdD, salvo casi di particolare urgenza in cui possono essere rese operative dal Direttore, e ratificate successivamente.

Composizione

Fanno parte del CDM tutti i professori e ricercatori dell'Ateneo che svolgono, anche per mutuazione o contratto, attività didattica frontale nei corsi di laurea in Matematica, insieme ai rappresentanti degli studenti presenti nel CdD. 
Il Collegio didattico elegge un Presidente che rimane in carica per un triennio. 
Il CDM si avvale delle seguenti commissioni: prova finale della laurea triennale; tesi; piani di studio; per l'ammissione al corso di laurea magistrale; trasferimenti e seconde lauree; programmi internazionali.

Presidente del CDM